Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Le dipendenze e le l’attuale situazione, come sono evolute e come sono gestirle nell’attuale momento pandemico

Secondo l’ultima relazione al parlamento sul fenomeno delle tossicodipendenze, nel nostro paese vivono un milione di consumatori di cocaina, 285mila di eroina e 590mila utilizzatori di ecstasy, Lsd e amfetamine. A questi dati vanno sommati quelli relativi ai consumatori di “droghe leggere” e alcol. Non si può inoltre non tener conto di tutti coloro che sviluppano dipendenze comportamentali (gioco, sesso, shopping…). Come ha influito su questa popolazione l’attuale pandemia? Quando si parla di dipendenza, non si parla di un semplice vizio, bensì di qualcosa di molto più complesso. Una dipendenza può manifestare aspetti comportamentali, alterazioni nei tratti di personalità ma anche implicazioni di tipo cognitivo.Sempre più importante, nei diversi servizi (pubblici e privati) che si occupato di addiction e dipendenze, è la Valutazione Neuropsicologica. Vedremo come l’uso di sostanze è correlato alla compromissione di svariate funzioni cognitive, come la memoria, l’attenzione, la capacità di inibire le risposte impulsive e tante altre.Quali approcci possono essere utili nel trattamento delle dipendenze patologiche? Alcuni studi hanno messo in luce l’importanza di interventi Cognitivo-Comportamentali che intervengono sul sistema d’idee e di credenze che la persona ha riguardo a sé stessa, agli altri e al proprio disturbo (Epstein et al., 2003; Rawson et al., 2002). Inoltre occorre tener conto del fatto che in questa popolazione l’esposizione al trauma è molto elevata e vi è un’alta correlazione tra addiction e PTSD (Peirce et al., 2008).

Informazioni e modalità di iscrizione